Bologna arcana: storie di incantesimi e magia

La visita guidata

Arcani misteri e sortilegi: ci fu un tempo in cui il soprannaturale e la magia erano all’ordine del giorno e nella nostra città si aggiravano “maghi” e “streghe“.
In questa passeggiata ci inoltreremo tra le vie del centro per ascoltare le loro storie e le loro vicende.

La magia e l’Università

Sembra strano associare magia e Studio Bolognese ma pochi sanno che alcuni professori dell’Università sono stati considerati maghi ed eretici.
L’Inquisizione ne tenne diversi sotto osservazione: qualcuno, come il povero Cecco d’Ascoli è finito sul rogo nel 1327!
Anche la misteriosa Teriaca, rimedio miracoloso per tutti i mali, preparato dai professori nel cortile dell’Archiginnasio, conteneva tra l’altro carne di vipera e polvere di mummia

Donne o streghe?

Anche le donne non se la passarono sempre bene: la povera Lippa venne accusata di aver fatto innamorare di sè il figlio del suo padrone con un filtro d’amore.
Alla Gentile Burdioli, la “strega enormissima” nulla valse l’amicizia della potente Ginevra Sforza, la moglie di Giovanni II Bentivoglio, signore della città. Gentile fu bruciata sul rogo nella Piazza di San Domenico nel 1498.

Maghi moderni

Ancora nel 1947 nella nostra città operava un mago: Elio Piccinini! In questa occasione però, invece che l’Inquisitore vennero mandati i Carabinieri….

NOTE:

La visita si terrà anche in caso di maltempo. Minimo 10 partecipanti.
Prenotazione obbligatoria al numero 348 1431230 (pomeriggio e sera).
Iniziativa rivolta esclusivamente ai soci. Sarà possibile associarsi al momento della visita guidata compilando l’apposito modulo e ricevendo la tessera (da presentare alle visite successive).
La quota associativa è di 10€, la prima visita è in regalo.

quando

QUANDO:

Giovedì 25 luglio 2019
Ore 21.00

dove

DOVE:

Ritrovo dalla Fontana del Nettuno

costo

COSTO:

L’Associazione chiede un contributo di 10€ per adulti e 5€ bambini

Dai un'occhiata alle prossime visite in programma: